Addominoplastica
Chirurgia del naso
Chirurgia delle orecchi
Chirurgia delle palpebre
Chirurgia Facciale
Lipoaspirazione
Mastoplastica Additiva
Mastoplastica riduttiva
Tossina Botulinica
Chirurgia delle palpebre

La chirurgia delle palpebre o blefaroplastica ,è uno degli interventi chirurgici più eseguiti .

Questo perchè essendo una chirurgia che da ottimi risultati nella maggior parte dei casi,è gratificante sia per il paziente che per il chirurgo .

Affinché la chirurgia abbia successo è importante che il chirurgo abbia una conoscenza precisa della anatomia delle palpebre e della regione orbitaria .

I problemi che si riscontrano in questa regione sono principalmente:

  1. Dimninuzione del tono e rilassamento delle palpebre, in genere della superiore, questa condizione è quella più comune ed è quella dove le palpebre scendono sugli occhi come una tenda ostacolando il campo visivo.
  2. Ipertrofia del muscolo intorno agli occhi, chiamato orbicolare, questa alterazione si manifesta nella palpebra inferiore come come una salienza orizzontale.
  3. Erniazione delle borse palpebrali, in questo caso, le borse di grasso si proiettano in avanti provocando un protuberanza nelle palpebre.Questa alterazione può apparire isolata o più comunemente insieme all’altra palpebra.Per una diagnosi precisa di queste alterazioni ,viene eseguito un accurato esame durante la prima visita . La attenta programmazione della chirurgia è fondamentale per la prevenzione delle complicazioni.



Procedimento chirurgico: Le delicate incisioni (linee tratteggiate )cicatrizzano e restano nascoste nelle linee naturali intorno allo occhio .

I dubbi più frequenti:

  1. L’intervento lascia cicatrici ?
    Si, le cicatrici sono posizionate in solchi già esistenti nella pelle delle palpebre , pertanto tendono a diventare quasi impercettibili nel corso dei mesi ,siccome la cute di questa regione è molto sottile , la possibilità che le cicatrici diventino ipertrofiche è molto remota.
  2. Quale è il tipo di anestesia?
    L’intervento può essere eseguito in anestesia locale pura o con sedazione.
  3. E’ una chirurgia dolorosa?
    In genere no , il gonfiore è la caratteristica più comune nel post-operatorio ,i pazienti riferiscono solo una leggero bruciore durante le prime ore .
  4. Gli occhi restano chiusi dopo l’intervento ?
    No, raccomando solo che si collochi no compresse fredde con soluzione fisiologica per ridurre l’edema.
  5. Quale è il tempo di recupero?
    In genere dopo una settimana i pazienti ritornano alle comuni attività.

Sono a vostra disposizione per maggiori informazioni.